CERCA NEL BLOG


Se il Mastino Napoletano è una scultura vivente, dalla pietra leccese non poteva che scaturire una vera e propria divinità.

Il Dio Mastino, col suo collare in metallo, reca le catene di un giuramento che uomo e molosso vicendevolmente si scambiarono: guai a chi dimentica questo antico giuramento, sembra dire, guai a ci pensa che queste catene siano fatte per costringermi.

dio-mastino 03-ildioeilvento 04-ildiomastino


menhir dolmen

non crea stupore la pietra leccese in questo luogo pieno di vento,
non crea stupore che colpi e colpi e colpi ripetuti infinite volte
creino una coltre di polvere sottile che nasconde l’uomo e la sua creatura di pietra,
non crea stupore che in questa terra, quando il martello verrà posato,
sarà una folata di vento a spazzare via la polvere e a rivelare di nuovo l’uomo e la pietra, entrambi per sempre e profondamente mutati

G.D.